Soconas Incomindios Your browser doesn't support java or java is not enabled! 
comitato di solidarietà con i popoli nativi americani

Woman with Child Dipinto di Paul Kane

 

I popoli nativi nei romanzi degli scrittori canadesi

Proprietà e/o appropriazione culturale da parte dei bianchi.

Oggi gli autoctoni canadesi pensano che la loro cultura appartenga a loro e soltanto a loro. All'inizio degli anni 1990 partecipai ad un congresso annuale dell'Unione degli Scrittori Canadesi in cui un piccolo gruppo di rappresentanti dei popoli autoctoni diede voce alla profonda convinzione che coloro che non appartengono ai popoli autoctoni non devono scrivere sulla loro storia e sul loro passato: i bianchi non possono appropriarsi della loro cultura.

Tuttavia citarono un'eccezione, Rudy Wiebe, lo scrittore delle praterie dell'Alberta. Rudy Wiebe (1934-) è stato considerato uno scrittore autentico dell'ovest canadese, come gli scrittori autoctoni, per la semplice ragione che nei suoi libri ha riservato loro un trattamento dignitoso, essendo nato e cresciuto in quelle praterie accanto alle famiglie autoctone.

Un cammino lungo e difficile è stato percorso da quando l'uomo bianco è comparso ed ha cominciato a descrivere i popoli autoctoni. I personaggi autoctoni sono sempre..........

 

 

Continua su Tepee n. 43

Soconas Incomindios - Via San Quintino 6 10121 Torino  - c.c.p. 33770108

©2002-2015 Soconas Incomindios
Comitato di solidarietà con i popoli Nativi Americani
e-mail: redazione@soconasincomindios.it

Webmaster